Proponente: Rinaldo Rech
Breve descrizione: La proposta prevede il recupero del rudere della fontana a lato del campanile della Basilica in Piazza Conciliazione, per trasformanrlo in un monumento alla Donna di Desio: la Donna della filanda. Monumento che rappresentativo di tutte le nostre donne che hanno duramente lavorato per i vari Gavazzi, Targetti, Longoni ecc., che, con la loro vita hanno contribuito alla crescita ed al benessere di Desio. Basterebbe una sistemata e magari una targa in bronzo che le commemori (magari con i versi di un loro canto "Mi voo in filanda, mi voo in filanda - Là tutt'ol di ma pias cantà - L'è la mia mama che la me manda - L'è ol gran besogn de guadagnà - Me fa nagota anca a patì - Ma prem ciappala 'na quai palanca - G'ho i mè vegitt da mantegnì ! ". Magari affiancata da un bassorilievo raffigurante una di esse vestita come usavano nella meta '800 . Non salderà il debito che la città ha con loro, ma sarà un "grazie" e un riconoscimento da tutta la cittadinanza. Si potrebbe anche affidare ad alunni delle scuole cittadine il compito di abbellire una facciata con dei dipinti in tema.
Descrizione dettagliata del progetto : Sono Rinaldo Rech, presidente onorario della nata "Pro Loco di Desio", ma soprattutto un desiano appassionato della storia della Città. Il progetto può essere suscettibile di ogni suggerimento che lo migliori o lo semplifichi da chiunque vorrà partecipare alla sua realizzazione. L'idea mi è nata mesi fa, quando mi fu chiesto se, per questo scopo, suggerissi dei nomi di personalità importanti di Desio. Chi fu più importante e umile da essere quasi dimenticata se non la DONNA desiana, non solo lavoratrice, ma anche madre e portatrice del peso della famiglia. E' un riconoscimento anche se non salderà il debito, sarà comunque il GRAZIE di tutta la Città.
Stima approssimativa dei costi (€): 30000
Torna all'inizio